Che cosa si intende per assicurazione chilometrica? Tale polizza prevede un particolare sottoscrizione per tutti coloro che utilizzano l’automobile per brevi tratti, saltuariamente. Attivando quindi un’assicurazione chilometrica si potrà ottenere uno sconto sul pagamento del premio.

La formula prevista per la polizza assicurativa chilometrica è denominata “pay per use”, attuata già a partire dagli anni ’90. Le tariffe RCA auto sottoscritte sotto forma di polizza chilometrica si basano sulla personalizzazione dei chilometri percorsi dall’intestatario, solamente per il numero di chilometri percorsi effettivamente. Il pagamento del premio si baserà quindi sul percorso chilometrico praticato con la propria auto, a differenza delle comuni polizze assicurative.

 

ASSICURAZIONE CHILOMETRICA: SOGGETTI A CUI SI RIVOLGE

A chi si rivolge questa tipologia di polizza assicurativa chilometrica? Sostanzialmente a tutti coloro che non effettuano molti chilometri durante l’arco dell’anno con la propria vettura. Ma la stessa polizza non conviene a chi si serve del proprio mezzo per compiere tragitti lunghi o differenti. I chilometri di fatti previsti per una polizza assicurati di questa tipologia si aggirano intorno ai 5.000 km/annui.

La stipulazione di tale polizza chilometrica potrà essere sottoscritta tramite Compagnie telefoniche, telefonando ad uno specifico numero verde per attivarla, comunicando i chilometri che si percorrono, i propri dati personali e di quelli relativi alla propria auto. Per attivarla completamente si dovrà nuovamente ricontattare la compagnia in presenza dell’installatore di un localizzatore satellitare, che funzionerà anche da antifurto, attivo 24 ore su 24.



All’interno della vettura andrà inoltre installato un accelerometro grazie al quale, al termine della polizza annuale, sarà possibile effettuare il conteggio dei chilometri precisi percorsi dal sottoscrivente. Attraverso tale sorta di scatola nera la compagnia assicurativa potrà applicare la relativa tariffa, agevolando i servizi di pagamento in caso di ricostruzione delle dinamiche di sinistro, risparmiando denaro sulla polizza furto.

 

ASSICURAZIONE CHILOMETRICA: QUANTO COSTA IL PREMIO ANNUO?

Trattandosi di polizze assicurative chilometriche, quindi agevolate, il costo del premio annuo si baserà sugli effettivi chilometri percorsi dal mezzo. Minore sarà il numero dei chilometri percorsi e minore si rivelerà essere il costo effettivo del premio. I fattori che determineranno il prezzo complessivo della polizza chilometrica sono:

  • Numero dei chilometri effettivamente percorsi
  • Classe di merito

I prezzi tuttavia varieranno in base alle compagnie assicurative, ma generalmente prevedranno fino al 50% di risparmio rispetto alle comuni polizze RCA tradizionali, con la possibilità di rateizzare il costo del premio complessivo annuo.

 

ASSICURAZIONI TEMPORANEE: CARATTERISTICHE

Allo stesso modo delle polizze assicurative chilometriche anche le polizze temporanee prevedono un risparmio sul costo del premio. Questa tipologia di assicurazione prevede la copertura del veicolo temporanea, ad esempio un’assicurazione giornaliera per chi si trova in vacanza per un determinato periodo.

 

STIPULARE UNA POLIZZA ASSICURATIVA CHILOMETRICA: DOVE RECARSI?

E’ possibile sottoscrivere una polizza assicurativa RCA chilometrica sfruttando sia le modalità online che quelle tradizionali. Tra le compagnie assicurative che mettono a disposizione la polizza chilometrica si trovano:

  • Sara assicurazioni
  • Genialloyd
  • Allianz
  • Axa

La scatola nera sarà integrata e compresa nel prezzo della polizza chilometrica, concessa generalmente in comodato d’uso.



Assicurazione Chilometrica, come risparmiare quando si fanno pochi Km ultima modifica: 2018-06-13T12:32:37+00:00 da redazione