Per furgone si intende generalmente un autocarro di piccole dimensioni con una portata massima a pieno carico pari a 35 quintali. Solitamente i furgono vengono acquistati dalle aziende, dagli artigiani, imprenditori e liberi professionisti come elettricisti o figure professionali che richiedono la disponibilità per caricare materiali e attrezzature da lavoro.

Il furgone è inoltre classificato come un autocarro con cabina integrata alla carrozzeria, rientrando a pieno titolo nei mezzi per il trasporto specifico della merce. L’autocarro inteso come veicolo di lavoro rientra in determinate agevolazioni fiscali come l’immatricolazione, che dovrà essere registrata come autocarro, l’utilizzazione del mezzo che dovrà invece essere finalizzata allo svolgimento di un’attività lavorativa professionale.

 

POLIZZA ASSICURATIVA FURGONE E AUTOCARRO

Anche i proprietari dei furgoni dovranno sottoscrivere una polizza assicurativa per la Responsabilità Civile, stipulando un contratto con l’ente assicurativo e determinando il costo del rispettivo premio. La compagnia assicurativa si impegnerà ad erogare fino al massimale stabilito le somme di eventuali sinistri a responsabilità del conducente, in cambio della quota di versamento della polizza stessa.

Le assicurazioni per i furgoni rientrano nelle polizze degli autocarri, perciò il premio non sarà stabilito in base alla cilindrata del veicolo ma in base alla portata a pieno carico. La polizza è fondamentale, soprattutto in presenza di materiali e merce trasportata considerata pericolosa e che può provocare danni durante l’avvento di un sinistro. In fase contrattuale si potrà decidere di personalizzare l’assicurazione integrando anche gli eventuali danni durante il carico e lo scarico delle merci, oltre che alla possibilità di sospendere il pagamento e la polizza stessa in caso di inattività del mezzo temporanea.



In fase contrattuale si dovrà prestare attenzione anche all’eventuale presenza di una franchigia che comporterà un risparmio sul costo del premio ma anche una spesa di denaro in caso di sinistro a responsabilità del conducente. La franchigia prevede l’erogazione della copertura totale da parte della compagnia assicurativa in caso di sinistro, fatta eccezione per la quota concordata in fase di preventivo e stipulazione del contratto che dovrà essere versata invece dal sottoscrivente.

La franchigia per i furgoni prevede un minimo di 250 euro, fino ad un massimo di 1.000 euro. I furgoni andranno inoltre distinti in conto propri se editi al trasporto di merci di proprietà del contraente, oppure in conto di terzi se il furgone traporterà merci per conto di terze persone, come ad esempio i furgoni dei corrieri. Anche questa variante comporterà una distinzione in fase di contrattazione della polizza assicurativa.

 

ASSICURAZIONE FURGONE ONLINE: COME RISPARMIARE SU INTERNET

Come ogni assicurazione è possibile sottoscrivere una polizza per i furgoni anche online, con la sola necessità di una connessione internet. Tra le diverse compagnie assicurative online si trovano:

  • Zurich (copre i danni dovuti a sinistri accidentali e può essere attivata da chiunque si trovi alla guida del furgone tramite l’opzione “Guida esclusiva”, agendo sui conducenti indicati con almeno un soggetto di età pari a 30 anni)
  • Genertel (dispone di tre sottoscrizioni specifiche, con franchigia, low cost e per le aziende, oltre ad un’assicurazione completa standard)
  • Intesa San Paolo


Assicurazione Furgone, quanto costa assicurare il veicolo online ultima modifica: 2018-05-31T10:36:36+00:00 da redazione