Tra le tante tipologie di polizze assicurative personali salta all’occhio anche quella pensata appositamente per gli infortuni. Questa tipologia di polizza assicurativa viene sottoscritta al fine di coprire tutta una serie di possibili eventi quotidiani riferiti agli infortuni stradali, privati, nell’ambito dell’attività sportiva, oppure sul lavoro. La polizza assicurativa per gli infortuni coprirà quindi, in presenza di un premio, gli eventuali danni causati dall’esterno.

 

POLIZZA ASSICURATIVA INFORTUNIO: CHE COSA COPRE NELLO SPECIFICO

Una polizza assicurativa sugli infortuni copre una serie di probabilità sotto forma di garanzie che saranno integrate e valutate a seconda delle personali esigenze al momento della sottoscrizione. Ma quali eventi sono considerati e rientrano sotto la categoria degli infortuni?

  • Annegamento
  • Asfissia per fuga di gas e vapori
  • Folgorazioni
  • Assideramento
  • Indigestione
  • Congelamento
  • Assorbimento, per cause fortuite, di particolari sostanze
  • Punture di insetti
  • Morsi di animali
  • Ernie addominali
  • Infortuni causati da perizie e negligenze del sottoscrivente
  • Infortuni conseguenti alle attività sportive

La polizza non erogherà alcun premio in presenza di infortuni avvenuti per responsabilità dell’intestatario come l’abuso di farmaci, l’abuso di alcolici o sostanze stupefacenti.

Tra le coperture offerte si trovano:

  • Diaria in caso di ricovero (ossia un indennizzo giornaliero)
  • Diaria in caso di inabilità temporanea (un’ingessatura temporanea)
  • Rimborso delle spese mediche sotto la verifica degli avvenuti esami, tutte le visite specialistiche, riabilitazione, ecc., in correlazione all’infortunio.
  • Decesso per infortunio del contraente
  • Invalidità permanente da infortunio (in questo caso il capitale erogato dipenderà dalla percentuale dell’invalidità stessa)

 



POLIZZE ASSICURATIVE PER INFORTUNI: CARATTERISTICHE DA VALUTARE

Quando si intende sottoscrivere una polizza assicurativa al fine di coprire un possibile evento improvviso per infortunio si dovranno valutare una serie di caratteristiche specifiche. Le diverse assicurazioni varieranno in base a determinate caratteristiche, in funzione anche al tipo di professione svolta dall’intestatario, al fine di garantire una quota di mantenimento mensile in presenza di una temporanea o prolungata impossibilità al lavoro.

Generalmente un contratto di polizza infortuni prevedrà una franchigia e alcune clausole vessatorie, ad esempio il diritto di recesso. Nel caso di attività sportive praticate a livello di professione si dovranno anche valutare le perdite corrispettive di denaro durante un possibile periodo di inabilità alla pratica agonistica.

Il sottoscrivente sceglierà quindi di porre una garanzia su se stesso e sui propri famigliari in caso di eventi improvvisi originati da fattori esterni. Alcune tipologie di lavoro, come i liberi professionisti, potrebbero essere potenzialmente più soggetti a questa tipologia di stipulazione di contratto. Anche in caso di morte sarà possibile predisporre un indennizzo rivolto ai propri famigliari, o al soggetto beneficiario scelto.

 

COME RICHIEDERE L’INDENNIZZO DELLA POLIZZA IN CASO DI INFORTUNIO

In presenza di un infortunio si dovrà presentare una regolare denuncia entro tre giorni dall’incidente verificatosi attraverso l’invio di una raccomandata che dovrà contenere: luogo dell’infortunio, ora, data, eventuali testimoni presenti al momento, eventuale intervento delle autorità competenti sul territorio. In seguito dovranno essere effettuate tutte le visite mediche del caso. In caso di disdetta della polizza questa dovrà essere comunicata con 60 giorni di anticipo.

Tra le compagnie assicurative per la sottoscrizione del contratto di polizza per infortunio si trovano:

  • Unisalute
  • Allianz
  • Genialloyd
  • Zurich


Assicurazione Infortuni: come funziona e cosa copre ultima modifica: 2018-05-30T11:13:46+00:00 da redazione