Carte di Credito Revolving, cos’è e come funziona la carta più usata dai protestati



Una carta di credito è una carta utilizzata per i pagamenti elettronici. Ne esistono di diversi tipi ma in questo articolo ci soffermeremo sulla carta di credito revolving.

Non è molto conosciuta ma possiede delle caratteristiche molto simili a quelle di una normale carta di credito. Vediamo quali sono le principali caratteristiche delle carte di credito revolving.

Chi utilizza solitamente una normale carta di debito sa bene che non è possibile utilizzare una somma maggiore di quella a disposizione. Con una carta revolving invece sarà possibile spendere più denaro di quello che è presente sul proprio conto inquanto la somma mancante si trasforma automaticamente in un vero e proprio prestito.

A seconda della compagnia di appartenenza il pagamento diretto delle spese può variare, ma solitamente vengono addebitate entro 60 giorni. Tutti i costi e le spese della carta revolving sono già prestabiliti in fase di contratto. E’ cosa utile quindi leggerlo attentamente onde evitare spiacevoli inconvenienze.

Questa carta da la possibilità di estinguere il proprio debito in qualsiasi momento: è possibile dilazionare l’importo dovuto tramite un pagamento rateale o versare il tutto in un’unica soluzione. Una particolarità della carta è l’autenticazione: deve infatti possedere nome e cognome sul fornote e la firma del titolare sul retro.

Se siete interessati ad una carta revolving potete rivolgervi presso il vostro istituto bancario, sicuramente offriranno un servizio del genere inquanto quello delle carte per i pagamenti elettronici è un mercato molto competitivo ed è offerto da tutte le banche.



Perchè utilizzare questo tipo di carta? I vantaggi sono molteplici: innanzitutto si può usufruire di un credito in qualsiasi momento (di piccolo importo) per qualsiasi necessità. Tutte le spese vengono addebitate il mese successivo ed è possibile prelevare tutto l’importo a disposizione continuando lo stesso piano di ammortamento mensile.

Il consiglio che noi ci sentiamo di dare a tutti coloro che sono interessati ad utilizzare una carta revolving è quello di leggere attentamente il contratto e di confrontare i tassi di interesse di diverse banche. Esistono infatti diverse offerte che permettono di usufruire di tassi di interesse minori o di costi di gestione pari a zero.

Per poter capire quale strada intraprendere per poter utilizzare una carta revolving e al tempo stesso risparmiare è necessario valutare diversi preventivi. Esistono diversi siti web dedicati a questo tipo di settore che permettono di stipulare alcuni preventivi online su varie banche compilando un modulo con i propri dati personali un’unica volta.

Inserendo quindi i propri dati una sola volta sarà possibile verificare tutte le condizioni offerte dai principali istituti di credito che operano con queste carte e valutare quale soluzione si adatta meglio a quello che possono essere le propri esigenze. Valutare il tasso di interesse applicato e la somma massima spendibile diventano quindi indispensabili se si vuole usufruire continuamente dei vantaggi che una carta di credito revolving può comportare.



Carte di Credito Revolving, cos’è e come funziona la carta più usata dai protestati ultima modifica: 2018-06-25T11:16:58+00:00 da redazione