Finanziamento Viaggi Tasso Zero, come organizzare un viaggio e pagarlo a rate



Il finanziamento viaggi tasso zero può essere richiesto per effettuare un viaggio o una vacanza senza spendere i propri liquiditi che si hanno da parte ma finanziando una parte della spesa che si dovrà sostenere o addirittura tutto l’importo senza dover spendere nemmeno un centesimo in più di quanto si dovrebbe spendere per acquistare lo stesso pacchetto viaggi in contanti.

Il finanziamento viaggi tasso zero serve quindi sia al tour operator (o se si preferisce all’agenzia viaggi) che al cliente che intende fare un bel viaggio e godersi una meritata vacanza.

Chi vende un pacchetto viaggio proponendo un prestito a tasso zero lo fa perché ha un interesse nell’incentivare la vendita di quel particolare prodotto. Per incentivare il cliente ad acquistare il viaggio lo si pone quindi dinanzi ad uno sconto di natura economica oppure gli si dà la possibilità di comprare il viaggio dei propri sogni con un prestito personale che, a differenza da quello tradizionale non prevede né la maturazione degli interessi passivi né la presenza di spese accessorie relative alle pratiche burocratiche o alla gestione delle rate mensili.

Chi compra un viaggio con un prestito a tasso zero quindi pagherà lo stesso importo che si andrebbe a pagare se la stessa vacanza fosse stata acquistata con i contanti. La differenza è unicamente nella dilazione del pagamento, una grande comodità per chi vuole fare una bella vacanza ma non ha le imminenti possibilità economiche per realizzare il proprio desiderio.



Se da una parte abbiamo quindi l’agenzia viaggi contenta per aver venduto un pacchetto vacanze in più dall’altra parte abbiamo un cliente soddisfatto perché è riuscito ad acquistare una vacanza pagandola a rate senza dover pagare più del suo costo reale.

Affinché si possa parlare di un reale finanziamento viaggi tasso zero è necessario che sia il Tan che il Taeg siano pari allo 0%. Avere un tasso Tan superiore allo zero percento corrisponde ad avere un normalissimo prestito personale dove matureranno degli interessi che dovranno essere pagati dal cliente. Avere un tasso Taeg superiore allo 0% significa invece che vi saranno delle spese accessorie o di gestione della pratica da pagare.

E’ possibile in alcuni casi che si parli di finanziamento a tasso zero ma in realtà il Tan è lo 0% ed il Taeg ha alcuni punti percentuali. Questo per alcuni potrebbe essere definito come tasso zero perché in effetti non vi saranno degli interessi passivi che matureranno sul capitale ma in realtà il costo finale del finanziamento sarà superiore alla spesa che si andrebbe a sostenere con un acquisto in contanti in quanto alcuni punti percentuali del Taeg vanno ad indicare che vi sono delle spese accessorie da pagare.

Se volete quindi acquistare un viaggio e godere a pieno titolo di un prestito a tasso zero assicuratevi che sia il Tan che il Taeg siano pari allo 0% e non avrete alcun tipo di sorpresa.

Il rimborso del finanziamento avverrà secondo le modalità stabilite in sede precontrattuale e solitamente le forme di pagamento accettate sono due: l’addebito sul conto corrente bancario (o conto corrente postale) o il pagamento dei classici bollettini postali.