Guida alle Carte di Credito Online, classiche, revolving e prepagate



Guida alle carte di credito online: troverete informazioni di vario genere su ogni genere di carta di credito, ne vengono descritte le caratteristiche, i costi, i vantaggi, le spese di commissione, ricarica e tutto quello che può essere d’aiuto nella scelta di una propria carta di pagamento personalizzata e adattate alle particolari esigenze.

A livello generale la carte di credito possono distinguersi in:

  • carte di credito classiche;
  • carte di credito prepagate;
  • carte di credito revolving o carte di credito a rate;
  • carte di credito usa e getta;
  • carte di credito senza spese fisse;
  • carte di credito co-branded o cobranded
  • carte di debito o bancomat;

 

Le carte di credito classiche

Sono quelle carte di pagamento che a partire da un conto corrente ad esse collegate concedono ad ogni inizio mese una somma di denaro al cliente che la utilizza a seconda delle sue abituali necessità di spesa e consumo attraverso esercizi commerciali convenzionati e dotati di POS elettronico, tramite sportelli bancari o postali automatici ATM, direttamente online. Il mese successivo, il cliente rimborserà in un’unica soluzione il credito prestato in anticipo.

 

Le carte di credito revolving

Si distinguono per il fatto che il saldo va rimborsato a rate e non necessariamente in un’unica soluzione, rate solitamente non inferiori al 3 o al 5% del fido e non superiori a 250 euro (questo mediamente parlando, è chiaro che dipende dalla specifica situazione e tipologia di carta). In questo caso, però, oltre ai normali costi di gestione della carta (come la quota di emissione, il canone annuale, l’invio degli estratti conti, eccetera), il cliente sosterrà anche i costi del finanziamento individuabili nei tassi d’interesse applicati e rappresentati dagli indici TAN o Tasso Annuo Nominale e TAEG o Tasso Annuo Effettivo Globale che, generalmente, oscillano tra il 13 e il 20%, a seconda della tipologia contrattuale, dall’entità del finanziamento, dalla sua durata e dall’importo delle rate stesse. Modalità, tra l’altro, che il cliente può decidere di modificare liberamente.



 

Le carte di credito prepagate

Sono più facili da ottenere e più sicure da utilizzare. Per disporne non è necessario avere un conto corrente né farsi concedere un fido. L’utente paga solo i costi di gestione e di ricarica e autonomamente l’importo desiderato. Per il resto le carte prepagate, che siano ricaricabili o usa e getta, funzionano allo stesso modo di quelle classiche, dando accesso agli stessi servizi principali di pagamento, fatta eccezione per le rateizzazioni. Ad emettere tali carte sono sempre banche, enti finanziari o istituti creditizi, che le concedono a tutti senza particolari requisiti: basta un documento di identità e un modulo compilato con i propri dati.

Sul sito troverete una sezione dedicata alle carte di credito ricaricabili, ovvero dei badge di pagamento elettronico che non hanno bisogno di essere collegate a un conto corrente, né tanto meno a un fido o a un credito finanziario. Funzionano semplicemente come carte prepagate e le somme spendibili fanno parte di esclusivamente di quelle che l’utente intestatario decide di ricaricarvi al suo interno.

 

La grande famiglia delle carte di pagamento è ricca e variegata.

Le carte di credito si divino in due grandi famiglie: carte di credito e carte di debito. Quest’ultime sono le cosiddette carte bancomat che si associano, di solito gratuitamente, direttamente a un conto corrente bancario o postale. Quest’ultime possono essere utilizzate per effettuare pagamenti in negozi, prelievi agli sportelli automatici ATM o sportelli bancomat, ricariche telefoniche presso gli stessi.

Ci sono moltissime carte di credito, le più affidabili e ampie in quanto a servizi offerti e capacità nonchè possibilità di essere per qualsiasi tipo di pagamento ovunque ci si trovi al mondo sono in numero più limitato. La loro qualità e affidabilità è legata, tra le altre cose, anche ai circuiti di pagamento cui sono connesse e che rappresenta la gestione materiale della carta, le operazioni di pagamento e transazione, quelle che riguardano le procedure contabili e tutti gli altri servizi materiali e non: blocco della carta in caso di furto, accoglienza e gestione reclami e così via.

Il circuito di pagamento ha infatti la funzione di veicolare e autorizzare le richieste di spesa e quindi pagamento. Delegano ad aziende terze l’installazione degli speciali POS per il pagamento in modalità elettronica, nonchè l’implementazione informatica delle applicazioni su internet per i pagamenti on line. I circuiti si occupano della contabilità e del pareggio delle partite dei soggetti in campo (titolari della carta ed esercenti convenzionati al loro utilizzo). Si tratta, in quest’ultimo caso, delle cosiddette operazioni di settlement.



Guida alle Carte di Credito Online, classiche, revolving e prepagate ultima modifica: 2018-06-26T16:10:28+00:00 da redazione