Perchè Chiedere un Finanziamento a Tasso Zero? Conviene Davvero?



Il finanziamento tasso zero è un tipo di prestito personale che solitamente viene offerto per incentivare il cliente all’acquisto di un determinato bene o servizio. Basti pensare quindi alle famose offerte commerciali, ai volantini pubblicitari che riempiono le nostre cassette postali ed a tutte le pubblicità che vediamo in tv e sul web: quando si vuole vendere un prodotto lo si pubblicizza, lo si mette in offerta o si propone un finanziamento a tasso zero, si fa di tutto quindi per incentivare un utente a diventare il prossimo cliente.

Il cliente da tutto ciò ha solo da guadagnarci. Solitamente per soddisfare un proprio bisogno ed acquistare un prodotto (o un servizio) il cliente ha due opzioni: la prima è l’acquisto in contanti; la seconda è l’acquisto tramite un prestito personale.

 

Finanziamento Tasso Zero: perchè chiederlo? Conviene davvero?

La prima opzione non è alla portata di chiunque, non tutti hanno a propria disposizione il denaro necessario per acquistare un determinato bene. Se ad esempio pensiamo ad un veicolo, non tutti hanno le possibilità economiche per comprare una nuova auto in contanti. Anzi, la maggior parte degli acquisti di automobili avviene tramite un finanziamento e quindi con il pagamento di apposite rate mensili.

Se si vuole acquistare un oggetto finanziandone il costo (nel caso in questione è stato utilizzato come esempio un veicolo ma potremmo parlare anche di un elettrodomestico, di una tv o di un oggetto elettronico e perché no anche di una cerimonia o di un viaggio) si deve essere tenere conto che si dovranno sostenere dei costi nella maggior parte dei casi, a meno che non si tratti di un finanziamento tasso zero.

 

Prestito Personale o Finanziamento Tasso Zero?



Nel classico prestito personale (o se si preferisce nel normale finanziamento) il cliente diventa nei confronti della società finanziaria un debitore. Il debitore dovrà quindi preoccuparsi di restituire tramite il pagamento delle rate mensili il capitale (cioè i soldi che la banca ha concesso in prestito), gli interessi passivi (cioè gli interessi che vanno a maturare durante tutto l’arco del periodo di rimborso e che costituiscono per la società finanziaria il guadagno dell’investimento) e le eventuali spese accessorie (come ad esempio le spese di istruttoria o di gestione della pratica). Gli interessi passivi possono essere facilmente calcolati utilizzando il tasso denominato Tan. Gli interessi più le spese possono invece essere calcolati utilizzando il tasso Taeg.

 

Finanziamento Tasso Zero, Tan 0% e Taeg 0%

Nel finanziamento tasso zero invece sia il tasso Tan che il tasso Taeg sono pari allo 0% e pertanto non si andranno a sostenere né spese né il pagamento degli interessi. In un prestito a tasso zero quindi il cliente andrà a pagare a rate lo stesso importo che avrebbe dovuto pagare acquistando in contanti, né un euro in più, né un euro in meno.

Come già detto, tale operazione è un’operazione di marketing, cioè commerciale, che viene effettuata dai grandi gruppi commerciali in concomitanza con le maggiori società di credito (ad esempio con l’Agos, con la Compass, con la Findomestic o la Prestitempo) per incentivare l’utente all’acquisto dei propri prodotti.

Giusto per continuare con l’esempio delle automobili, potremmo pensare ad un nuovo veicolo appena uscito sul mercato: la casa automobilistica pubblicizzerà in ogni modo la nuova auto e cercherà di offrire un prezzo molto vantaggioso oltre che ad offrire un finanziamento auto a tasso zero, in modo tale che l’acquisto del veicolo possa essere incentivato il più possibile in ogni modo.