Prestiti Cambializzati 2019, dove richiederli e come funzionano



Cosa Sono

I prestiti cambializzati si basano sull’utilizzo di cambiali come mezzo per restituire il prestito. A differenza della comune rata mensile, la cambiale ha una cadenza prefissata in base agli accordi presi tra il richiedente del finanziamento e l’ente di credito che deve erogare il prestito.

 

Come Funzionano

La cambiale consente di ottenere un prestito a chi ha avuto problemi ad ottenere un prestito personale classico, a chi è sprovvisto di busta paga o chi risulta essere protestato o un cattivo pagatore. Si tratta di una forma di prestito non finalizzato, ciò vuol dire che il debitore può usare il denaro ricevuto come preferisce e senza dover dare alcuna spiegazione all’ente di credito.

In base alle condizioni di questo tipo di prestito, la durata del prestito va da un minimo di 36 mesi fino ad un massimo di 120 mesi, l’importo erogabile può arrivare ad un massimo di 60.000 euro, mentre il tasso d’interesse in genere è fisso e si aggira attorno al 16%.

 

Veloci

Tra gli aspetti positivi dei prestiti cambializzati, vi è quella di offrire l’opportunità di ricevere un prestito pure se non si è titolari di un conto corrente. Inoltre si tratta di una forma di finanziamento piuttosto rapida, dato che in genere servono solo 24 o 48 ore dall’accettazione della richiesta per ottenere la somma di denaro richiesta. Inoltre grazie alle cambiali, che possono essere pagate in qualsiasi banca, si può fare richiesta di prestito cambializzato anche se si ha in atto un altro finanziamento o in passato si è stati protestati.



 

Requisiti

In sintesi il prestito cambializzato può essere richiesto se non si ha un lavoro fisso, se non si hanno tutte le garanzie richieste da molte banche, se si hanno altri prestiti in corso, se si è stati dei cattivi pagatori o si è stati inscritti ne registro dei protestati. Il solo aspetto negativo del prestito cambializzato risiede nel fatto che se si dovesse verificare un mancato rimborso della cambiale sottoscritta o un ritardo nel pagamento, il debitore subirà il pignoramento dei propri beni. La cambiale essendo un titolo di credito esecutivo, dà la possibilità al creditore di far pignorare i beni del debitore insolvente.

 

Tra Privati

Tra le forme di prestito cambializzato rientra quella tra privati, ad autonomi, ai lavoratori dipendenti, ai disoccupati, a domicilio e on line. Per quanto riguarda il un prestito cambializzato tra privati, va detto che pure un parente o una persona fidata può concedere un prestito tramite il rilascio di cambiali.

 

Lavoratori Autonomi

I prestiti con cambiali ai lavoratori autonomi, necessitano di un documento che attesti il proprio reddito annuale, i prestiti cambializzati per dipendenti richiedono la busta paga come forma ulteriore di garanzia, mentre i prestiti con cambiali a disoccupati vengono concessi se si è proprietari di immobili o si presenta una persona come garante.

 

A Domicilio

I prestiti a domicilio, sono dei finanziamenti con cambiali che possono essere erogati direttamente al proprio domicilio. In quest’ultimo caso un incaricato della banca o dell’ente di credito scelto, arriverà a casa per stipulare il contratto del prestito, verificare i documenti richiesti e sottoscrivere le cambiali necessarie per l’erogazione del finanziamento che verrà invito tramite assegno direttamente presso il domicilio del richiedente.

 

On Line

Infine i prestiti con cambiali on line, consentono di fare un preventivo e richiesta di prestito direttamente sul web ed ottenere dopo soli due o tre giorni dall’ accettazione della richiesta la somma desiderata direttamente sul proprio contro corrente.