Quinto BancoPosta, la Cessione del Quinto di Poste Italiane



Il prestito con cessione del quinto di Poste Italiane prende il nome di Quinto BancoPosta.

La cessione del quinto dello stipendio di Poste Italiane, così come la cessione del quinto della pensione, può essere richiesta rimborsando l’importo mensile dovuto tramite il sistema della trattenuta sullo stipendio (nel caso del lavoratore dipendente) o sulla pensione (nel caso del pensionato).

 

Chi può richiedere Quinto BancoPosta

Quinto BancoPosta può essere richiesto da tutti i pensionati INPS ma anche a quelli appartenenti a ex iPost, ex Enpals ed ex INPDAP oltre a tutti i dipendenti pubblici, ai dipendenti statali, agli appartenenti alle Forze Armate ed ai dipendenti delle grandi aziende che hanno stipulato un accordo con il gruppo Poste Italiane.

 

Requisiti Quinto BancoPosta

Per richiedere il prestito con cessione del quinto di Poste Italiane non è necessario, come credono alcuni, disporre di un conto corrente. Il cliente quindi non avrà l’obbligo di aprire un conto corrente postale nè tanto meno quello di avere un conto corrente bancario.

Per quello che riguarda le garanzie, oltre alla busta paga o alla pensione, non verranno richieste garanzie aggiuntive. Non sarà nemmeno necessario richiedere l’ausilio di un garante o di un fideiussore, le proprie capacità reddituali saranno sufficienti per poter avere accesso al finanziamento.

Per quello che riguarda invece la documentazione richiesta, Poste Italiane, così come per gli altri prestiti postali, richiede per la cessione del quinto solo un documento d’identità, la tessera sanitaria e la busta paga o, nel caso del pensionato, il cedolino della pensione.

 

Metodi di Erogazione del Denaro

In quale maniera il denaro verrà erogato? Il cliente avrà la possibilità di scegliere come ottenere il denaro richiesto. Sarà possibile richiedere un accredito sul Conto BancoPosta, un bonifico sul conto corrente bancario o un assegno vidimato. Nel caso in cui si optasse per l’assegno quest’ultimo dovrà essere intestato al richiedente, cioè all’intestatario del finanziamento. I pensionati INPS potranno optare per un’ulteriore soluzione, ossia potranno richiedere che il denaro venga erogato con un accredito sul Libretto di Risparmio Postale Nominativo.

 

Polizze Assicurative

Quinto BancoPosta è un prestito con cessione del quinto. Come ogni finanziamento di questo tipo è obbligatorio per Legge stipulare delle polizze assicurative.

Nel caso del lavoratore dipendente il contraente dovrà stipulare una polizza assicurativa contro il rischio vita ed una polizza assicurativa contro il rischio di perdita del posto di lavoro.



Nel caso del pensionato il contraente dovrà invece stipulare unicamente una polizza assicurativa contro il rischio vita.

Le spese relative ai costi delle polizze assicurative sono a carico di BNL Finance in quanto unica beneficiaria delle stesse.

 

Quinto BancoPosta: come avviene il rimborso

Il rimborso della cessione del quinto di Poste Italiane avviene tramite la trattenuta della rata mensile sullo stipendio o sulla pensione del cliente.

La rata da pagare potrà avere un importo massimo pari ad un quinto del proprio reddito. Con uno stipendio mensile di 1.000€, per esempio, si potrà pagare una rata massima di 200€, pari cioè ad un quinto di quanto percepito sulla propria busta paga, al netto delle spese.

 

Come Richiedere Quinto BancoPosta

Per poter richiedere Quinto BancoPosta il cliente dovrà recarsi personalmente presso un Ufficio Postale portando con sé la documentazione richiesta che, ricordiamo, è composta da documento d’identità, codice fiscale o tessera sanitaria e documento reddituale (busta paga o pensione).

 

Disguidi Finanziari

I protestati ed i cattivi pagatori sono soggetti che hanno avuto, in passato, dei disguidi di tipo finanziario. Queste persone possono richiedere Quinto BancoPosta? La risposta è affermativa, il prestito con cessione del quinto postale è richiedibile anche dai cattivi pagatori e dai protestati. BNL Finance valuerà ciascuna richiesta e deciderà se approvare o meno la richiesta di finanziamento.

 

Cessione del Quinto e Delegazione di Pagamento

E’ possibile richiedere Quinto BancoPosta se si ha già una cessione del quinto in corso o una delegazione di pagamento? Si, anche in questi casi il cliente potrà richiedere la cessione del quinto di Poste Italiane. Una quota della somma di denaro richiesta verrà utilizzata per saldare la vecchia cessione del V o la delegazione di pagamento ancora in corso.

 

Quinto BancoPosta: quanto è possibile richiedere

Quali sono le somme massime richiedibili? Il limite dell’importo massimo richiedibile dipende prettamente dal reddito del cliente. Viene quindi fissato un tetto massimo in base al proprio stipendio o alla propria pensione.

I lavoratori dipendenti pubblici, i dipendenti statali, i dipendenti delle grandi imprese convenzionate con Poste Italiane e gli appartenenti alle Forze Armate potranno comunque richiedere un importo massimo pari a 75.000€.

Per i pensionati il tetto massimo del montante richiedibile è fissato invece a 70.000€.